L’Incoronazione

L’Incoronazione degli operai delle vigne (Couronnement des vignerons-tâcherons) costituisce il cuore di ogni Fête des Vignerons.

Leggi di più

Non esisterebbe una Fête senza Incoronazione, simbolo per eccellenza delle regolari attività della Confrérie des Vignerons. Anche se oggigiorno tale cerimonia è spesso offuscata dallo spettacolo, non bisogna però dimenticare che la prima Fête del 1797 fu specificatamente concepita per integrare definitivamente alle Parate della Confrérie des Vignerons questo atto solenne. Questa scelta è l’ultima tappa di una lunga evoluzione iniziata a metà del 18mo secolo.

Cérémonie du Couronnement de la Fête des Vignerons de 1851, caricature de François Boçion, 1851 © Confrérie des Vignerons.

Théophile Steinlen © Confrérie des Vignerons

La scelta di incoronare gli operai delle vigne risponde ad una tradizione divenuta ormai secolare. Ogni anno le parcelle dei vigneti vengono visitate e valutate dagli Esperti della Confrérie des Vignerons. Ogni tre anni, in occasione della Triennale, vengono attribuite le medaglie d’argento e di bronzo ai migliori operai delle vigne, mentre un riconoscimento speciale viene attribuito in occasione della Fête des Vignerons. Nel periodo della Fête, le note assegnate negli ultimi cinque anni vengono visionate. La commissione incaricata di questo compito lavora a porte chiuse, valutando fascicoli anonimi e numerati. Nessun risultato viene pubblicato prima della cerimonia dell’Incoronazione e la tensione resta palpabile poiché a volte il risultato si gioca al millesimo di punto.

Couronnement de la Fête des Vignerons de 1977 © Confrérie des Vignerons.

2019

Nel 2019 questa cerimonia avrà luogo il 18 luglio 2019 alle 7.00 del mattino, in occasione della prima rappresentazione dello spettacolo della Fête des Vignerons 2019, dando al primo giorno della Fête un carattere particolare: al culmine della messa in scena fantastica e onirica di Daniele Finzi Pasca, nella Cerimonia dell’Incoronazione gli operai delle vigne saranno chiamati per vedere riconosciuto e applaudito il loro talento. I migliori tra loro verranno incoronati con omaggi pubblici che conferiranno loro ulteriore prestigio e nomea. Lo spettacolo continuerà fino alla scena finale, prima che ciascuno venga invitato a sfilare in parata tra Vevey e La Tour-de-Peilz, con gli operai delle vigne premiati in testa al Corteo. Il Corteo darà il via alle festività della giornata, riunendo tutti gli attori, le attrici e le comparse dello spettacolo, insieme ai membri della Confrérie e alle fanfare che accompagneranno gli eroi del giorno nella gioia e nella riconoscenza. Il pubblico potrà assistere liberamente al passaggio del corteo che attraverserà le vie delle due cittadine vicine per poi arrivare sulle rive del lago Lemano. Dopo questo tripudio di colori e la calorosa effervescenza che ne scaturirà, si farà posto al banchetto. Tutta questa riconoscenza mette appetito ! Perciò tutti i partecipanti che hanno preso parte al corteo saranno invitati, insieme agli ospiti della Confrérie des Vignerons, a prendere parte ad un pasto conviviale servito in un numero di luoghi sufficiente a soddisfare le esigenze dell’evento. In questa occasione saranno invitate svariate migliaia di persone. In seguito, i festeggiamenti proseguiranno fino a notte fonda…